Baby Lifestyle Uncategorized

Baby is coming

gennaio 16, 2017

Credo che ormai tutte voi che mi seguite sui vari social abbiate appreso la notizia, in primavera arriverà un bebè e noi non potremmo essere più felici.

In questi mesi mi sono goduta la gravidanza senza pensare troppo alla parte “logistica” della questione, ma ora è arrivato il momento di prendere in mano la situazione e mettere mano al portafogli per fare tutti gli acquisti necessari ad accogliere il piccolo e credetemi, le cose da fare sono talmente tante che i pensieri di cosa/come/quando occupano ormai le mie giornate.

Eh si perché sembra semplice ma vi dico che non lo è, sebbene io sia una persona che sa improvvisare, qui la pianificazione è tutto.

La cameretta, che stiamo iniziando a sistemare, ci sta rubando più tempo del previsto, perché abbiamo deciso di pitturare di bianco tutte le travi in legno del soffitto, che stanno divinamente…ma che mal di braccia pitturare sfidando la gravità!

cameretta neonato

Stiamo pianificando un paio di giri da Ikea per non doverci tagliare le vene tutte in una volta, anche se in realtà sono pochi i mobili che dobbiamo acquistare perché l’armadio è già presente in cameretta e poi non è così enorme da poterla riempire a dismisura e, non meno importante, non voglio creare un’accozzaglia senza senso, ma rimanere su uno stile minimale e neutro.

Questa mia voglia di “minimal” si riflette un po’ su tutto quello che circonda questa nascita e che riguarderà il bimbo in futuro. Poi sarò la prima a razzolare male, ma l’intento c’è e cercherò di mantenerlo il più a lungo possibile.

Con questo non voglio dire che non sarà circondato di tutto quello che desidererà, ma con un certo contegno ecco.

cameretta neonato

Maglioncino ‘Petit Bateau’

E questa sorta di “contegno” sto cercando, a fatica mio malgrado, di iniziare a metterlo in pratica, oltre che nell’arredo della cameretta, anche e soprattutto nella scelta del suo corredino.

La scelta dell’abbigliamento è un punto che mi sta molto a cuore, prima di tutto perché aspettando un maschietto il rischio di cadere nel banale/kitsch è dietro l’angolo, e secondariamente perché sono stufa di vedere bambini in tute colorate e piene di mostri e scritte di tutti i generi.

Per i bambini, maschi o femmine che siano, ho sempre amato l’abbigliamento classico, eh no, non sto parlando di gilet e papillon, my God.

Sto parlando di classico retrò, anni 50 e 60, quando i bambini indossavano pantaloncini e Gusella, calze al ginocchio, cardigan dai colori neutri e cappottini con gli alamari.

DSC_5213

Pagliaccetto ‘Noro’

E devo dire che in questa impresa sto trovando non poche difficoltà, perché il mercato è talmente saturo di abbigliamento sfarzosamente colorato e decorato, capi riccamente e orgogliosamente pieni di animali di varie specie e mostri intergalattici, che io no, non ce la faccio.

E scusate se voi apprezzate il genere, ma io proprio questa cosa non la capisco.

Sarà che quando si aspetta un bambino si tende ad idealizzare tutto, la realtà cambia le cose, certo, ma io ho deciso di essere stoica e tenermi a distanza da certi tipi di abbigliamento, anche perché cedendo, senza rendercene conto, alimentiamo un mercato sbagliato, che vuole imporre a bambini la conformità e soprattutto il consumismo.

Tante mamme mi stanno scrivendo per dirmi “ah vedrai, finchè non parla, perché poi guardando i cartoni animati sarà lui a volere la tal maglietta del tal personaggio”.

E io nella mia testa dico, ma no dai, come è possibile, anche io guardavo i cartoni, ma non per questo avevo un armadio traboccante di tute a tema. Davvero i bambini hanno bisogno di vestirsi come il loro personaggio preferito del cartone del momento per affermare la propria personalità? Sarà, ma io per il momento sto benissimo nella mia idealizzazione, poi si vedrà.

completino baby

Scaldacuore Nonna Magalì – Pantaloni alla turca Ketiketà

Ma tornando ad un discorso di gusto personale e tralasciando il resto delle argomentazioni, siete state tantissime in queste ultime settimane a dirmi quanto anche voi non amate l’abbigliamento da infante che vogliono a tutti i costi propinarci, così ho deciso di scrivere questo post per darvi qualche dritta, farvi vedere alcuni miei acquisti e consigliarvi qualche sito dove poter comperare cose davvero carine che purtroppo si fa fatica a trovare nei negozi.

body colletto

Body ‘Nonna Magalì’

Ah, ancora un piccolo appunto lo devo fare…non sto parlando di abbigliamento costoso e cose super ricercate, anzi, sto cercando di creare un corredo bello (sempre a mio gusto personale)  spendendo il giusto e magari rinunciando alla quantità e puntando più alla qualità!

copripannolino

Copripannolino ‘Ketiketà’

 

Ma ecco una mia piccola selezione da maschietto (scusate, ormai i miei occhi vedono solo cose per Lui), con capi semplici e colori tenui, proprio  come piace a me!

Vi dico subito che nei negozi fisici non ho trovato quasi nulla, se non alcuni pezzi nelle solite catene low cost, come Zara e H&M che però devo dire hanno molti capi basici e colori neutri, perciò vi voglio dare qualche spunto perché credo ne valga la pena, visto anche il periodo di saldi!

Una felice scoperta è stato lo spaccio Nonna Magalì, a pochi Km da casa mia ma del quale ignoravo l’esistenza. Vendono abbigliamento made in Italy dallo stile classico, capi davvero molto belli e con quello stile retrò che io adoro. Hanno uno spaccio in provincia di Pavia, un Outlet a Milano e un negozio online. Da loro ho fatto scorta di body con il colletto, la mia ossessione non troppo segreta!  Trovo che siano perfetti sia per maschietti che per femminucce, perché semplicemente abbinati ad un cardigan creano già da sé un abbigliamento perfetto. Da loro potrete trovare anche un’infinità di cardigan in vari materiali e colori, dal cotone al cachemire, di fattura perfetta e con prezzi giusti.

Altro grande amore, il sito francese Smallable, dove in realtà ci sono cose di varie marche, vari stili e vari prezzi, ma cercando bene, soprattutto nella sezione “outlet” si riescono a trovare capi semplici e belli a prezzi abbastanza modici. Io per ora ho acquistato solo qualche pezzo perché volevo toccare con mano la qualità, e devo dire che sono felicissima dei capi che ho ricevuto! Belli, morbidi e di qualità, sicuramente a breve farò un secondo ordine!

Come sapete faccio molti acquisti per me stessa sul sito La Redoute, quindi ho ovviamente fatto un super ordine anche per il nascituro, approfittando degli sconti che spesso mandano a chi si iscrive alla newsletter e devo dire che il rapporto qualità prezzo da loro è sempre ottimo! Certo non aspettatevi che capi da pochi euro siano fatti con il cotone più pregiato in commercio, ma per la vita di tutti i giorni vanno più che bene e inoltre hanno fantasie e modelli molto belli!

Un altro sito low cost dove trovare pezzi basici come ad esempio i body e le tutine è il sito Inglese Next, ovviamente nella sua versione Italiana. Da loro ho ordinato varie cose per me in passato e mi sono sempre trovata benissimo, perciò proprio in questi giorni ho ordinato le tutine per la nascita e alcuni accessori come calze e bavagli, vi saprò dire non appena ricevo il pacco!

Negli ultimi tempi ho scovato su Intagram dei deliziosi siti Spagnoli di abbigliamento per bambini fatto a mano, mamma mia comprerei tutto!

Mi Canesù propone pochi capi ma talmente belli che farei follie, i colori ed i tessuti sono così romantici che non so quanto resisterete prima di fare un acquisto! Da loro ho preso un paio di cose, che fisicamente non mi sono state ancora consegnate ma penso che arriveranno a giorni, seguitemi su Snapchat (LaBea.cdc) per vederle dal vivo!

L’altro account Instagam che vi consiglio di andare a visitare è Lia Baby, fanno dei pagliaccetti e dei copripannolino che sono la fine del mondo tanto sono belli! Vi basterà mandare un messaggio per sapere i prezzi.

Non dimentichiamoci del caro e fidato Amazon, dove nella mischia di abbigliamento orribile per infante, saltano fuori delle piccole perle, come i body con colletto Baby Vip, di un ottimo cotone elasticizzato oppure i capi del marchio Spagnolo (che potete acquistare anche sul loro sito) Neck and Neck, che adoro.

Per quanto riguarda i complementi d’arredo e la decorazione, ho fatto qualche acquisto sul sito Inglese This Modern Life, come la ghirlanda componibile che vedete in foto e le mussoline di Fine Little Day, che sono bellissime!

Ho visto altri pezzi interessanti anche su Smallable, come il Tipi che sicuramente prima o poi mi accaparrerò, ma come dicevo, non voglio esagerare con l’arredamento, quindi mi sto prendendo un attimo per raggruppare le idee e capire veramente cosa voglio in cameretta e cosa invece per ora è superfluo. Di sicuro prenderò alcune stampe da affiancare a quelle vintage che già possiedo e una di queste bellissime tele rotonde di Silly & Billy che si possono personalizzare con il nome del bambino ad esempio, arrivano da Lione e le trovo carinissime.

 

Che dite, vi piace la mia selezione?

Vi aspetto su Snapchat e Instagram per continuare a seguire l’evolversi della situazione Cameretta e tutti i miei acquisti futuri!

Buona settimana 😉

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply zia consu gennaio 16, 2017 at 10:26 pm

    Che splendida selezione x il tuo principino ^_^ Grazie x i consigli, qui lo stile ed il gusto sono sempre di casa 🙂
    Complimenti e auguriiii

  • Reply Annunziata gennaio 18, 2017 at 2:45 am

    Ciao Bea!
    penso di averti già scritto, personalmente tuo stile mi piace molto, ed è giusto che come ogni futura mamma anche tu abbia il tuo. Ti scontrerai con la realtà di chi farà dei regali al piccolo, e magari non incontreranno il tuo gusto. Ho avuto il coraggio di cambiare o non mettere, oppure se proprio non potevo fare a meno le ho messe in casa.
    Non amo le felpe col cappuccio, le trovo scomode, non amo le scritte o le fantasie eccessive. Amo i colori ma solo le tinte unite, al massimo il color block, ed impazzisco per le righe. Ai tempi gli comprai le scarpine con gli occhielli, come quelle che portavamo da piccoli, che meraviglia con una polo blu e dei calzoncini bianchi in estate.
    Ho comprato un intera collezione di snoopy e una sola maglietta di cars, ma non ce la faccio neppure io con l’abbigliamento dei personaggi, come tanti suoi amichetti.
    Insomma è vero, verrà un giorno che vorrà vestirsi come gli pare, oppure non gli interesserà nulla, per loro per fortuna è più importante avere il gioco preferito in mano che il supereroe sulla maglietta.
    In bocca al lupo!!

  • Leave a Reply