Lifestyle

Il mio viaggio in Bretagna

agosto 17, 2016
bretagne

Ma ciao!!

Eccomi di ritorno sul blog, le vacanze sono finite e siamo tornati in Italia da qualche giorno.

Come molte di voi sanno (grazie a Snapchat e Instagram) siamo stati in vacanza in Bretagna, al nord della Francia, ed è proprio in seguito alle vostre numerosissime richieste che sono qui seduta davanti al computer a scrivere questo post di viaggio e ne sono davvero felicissima.

ploumanach

Durante il viaggio vi ho portato con me con tanti video in diretta su Snapchat e siete state tantissime a chiedermi informazioni e a dirmi che con i miei snap e le mie foto vi stavo invogliando a visitare questa bellissima regione…beh, non vi dico come brillavano i miei occhi ogni volta che leggevo un vostro messaggio, si perché, per me la Bretagna è una seconda casa, una terra che sento appartenermi e che racchiude ricordi speciali.

Tutto è cominciato quando avevo 13 anni e con i miei genitori, partivamo per la prima volta verso questa destinazione nuova ed insolita, “le bout du monde”…la fine del mondo.

La prima, fondamentale cosa che voglio fare è aiutarvi a prendere confidenza con il luogo, localizzandovelo su una cartina e invitandovi caldamente a guardare QUESTO video e a visitare il SITO ufficiale del turismo Bretone.

Bretagna-mappa

Come si fa ad andarci? Avete due alternative, anzi tre se contemplate il treno, ma non fa per me.

L’alternativa più comoda è sicuramente l’aereo, con destinazione Brest, seguito dal noleggio di un auto, elemento imprescindibile per visitare la regione.

La seconda alternativa, la mia preferita, è la macchina, ovvio! Se siete pronti a spararvi più di 1300Km (dipende da dove partite ovviamente…) di viaggio attraverso la Francia, è sicuramente il modo migliore a mio avviso di viversi il viaggio, anche perché le autostrade Francesi sono nettamente migliori delle nostre per viaggiare ed i panorami delle varie regioni che si attraversano sono sempre bellissimi.

Un lungo viaggio, quasi un esodo direi, ma rimane sempre la mia soluzione preferita.

Se si pensa alla Bretagna, con il suo clima oceanico, viene in mente subito ad un paesaggio grigio e umido…niente di più sbagliato!
Piove, certo, ma le nuvole lasciano velocemente spazio ad un cielo blu che più blu non si può!

DSC_4303

In pochi minuti il clima cambia, grazie alla correnti oceaniche, quindi vi ritroverete a scoprire climi e temperature diverse nell’arco della giornata, si della giornata! Pazzesco!

Questo clima è proficuo per la crescita dei fiori, ne troverete ovunque, le rotonde sembrano veri e propri giardini fioriti!

tregastel

La Bretagna è terra dei Celti ed i suoi abitanti sono famosi per avere un carattere tenace e testardo.
Alcuni di loro parlano ancora la lingua Bretone, per noi totalmente incomprensibile.

Ma veniamo al viaggio vero e proprio… si parte di notte da qui per arrivare a destinazione nel tardo pomeriggio, facendo pochissime soste ovviamente!
Io non amo soggiornare negli alberghi e per godermi davvero la vita Bretone, affitto sempre una casa…una di quelle in pietra dal sapore un po’ retró, con tanto di giardino fiorito e tutti i confort!

ploumanach

Per questo potete rivolgervi ad una delle tante agenzie che ci sono in Bretagna, io ho conosciuto una signora e negli ultimi anni ci ha affittato la sua casa, ma molte volte ho usufruito del servizio di QUESTA agenzia, super affidabile.
La zona dove ultimamente vado io è la Cotes d’Armor detta anche Costa di Granito Rosa…il motivo lo capite da soli se guardate la foto qui sotto.

ploumanach

Nella foto vedete il Faro di Ploumanac’h, il paesino del mio cuore, con le sue spiagge totalmente circondate da enormi massi di granito rosa.
La spiaggia di Saint Guirec, un sogno, una piccola ansa che si affaccia sul castello di Costaeres, situato su un isolotto proprio in fronte alla spiaggia.

bretagna

La cappelletta di Saint Guirec, che è proprio sulla spiaggia e per 2 volte al giorno viene in parte ricoperta dal mare, si perchè qui le maree sono davvero imponenti, il mare si ritira di diversi chilometri, uno spettacolo impressionante e grandioso, che ci fa capire la maestosità della natura e quello di cui è capace.

ploumanach

C’è una romantica leggenda che riguarda Saint Guirec, narra che le giovani donne nubili dovessero pungere il naso del Santo con uno spillo e se questo rimaneva infilzato si sarebbero sposate entro l’anno.

Proprio dalla spiaggia di Ploumanac’h parte il sentiero dei Doganieri, un cammino costiero lungo 9km che porta fino al vicino paese di Perros Guirec, dove si può ammirare il più grande ammasso di blocchi di granito rosa, erosi e levigati dall’oceano, che a volte sembrano sospesi e danno vita a forme strane, una bottiglia, una tartaruga e perfino il viso di una strega.

Ploumanac’h è un piccolo villaggio di pescatori con casette deliziose, che offre paesaggi mozzafiato e momenti di inestimabile tranquillità.

bretagna

Nel villaggio ci sono alcuni negozi e qualche ristorante, il mio preferito si chiama Le Coste Mor, affacciato direttamente sulla spiaggia di Saint Guirec, dove quando la marea è alta, vi sembrerà di cenare sospesi in mezzo al mare, davvero Les pieds dans l’eau.
Lì potete mangiare le cozze più buone in assoluto o deliziarvi con un enorme plateau de fruits de mer, un tripudio di scampi, gamberi, astice, granchio, cozze, vongole lumachine di varie misure e naturalmente le immancabili ostriche di Cancale.

Il paesino a fianco Ploumanac’h si chiama Tregastel, un villaggio davvero carino con spiagge bellissime e un mercato settimanale enorme che si svolge tutti i lunedì; dimenticate i banchetti tutti uguali e made in China che abbiamo qui noi…lì il mercato è ancora inteso come una volta: prodotti del luogo di piccoli produttori locali, cibi preparati sul posto, poco abbigliamento.
Banchi di cozze, ostriche, vongole e crostacei appena pescati e stupendi banchi di frutta e verdura esposte come fossero preziose opere d’arte.

Alcuni banchetti di abbigliamento, bè non troverete molto ma di sicuro le immancabili maglie a righe bianche e blu, che oltretutto quest’anno sono finalmente di moda anche qui da noi!
Le creazioni artigianali, quadri e bijoux davvero eclettici e super-belli!

Dalla nostra casetta fiorita di Ploumanac’h ci spostiamo un po’ ovunque, alla ricerca dei Vide Greniers e delle Foire à Brocante, dei bellissimi mercatini dell’antiquariato/usato dove perfino i bambini vendono i loro vestiti smessi ed i vecchi giocattoli!
Ecco il SITO con il calendario delle date, centinaia!

Quest’anno, per la terza volta sono stata alla più enorme fiera dell’usato che io abbia mai visto, più di 800 espositori, praticamente la cittadina è piena di banchetti, tutte le vie sono un fiume di persone che cercano di spuntare il prezzo migliore. Questa meraviglia si trova nel paese di Lanvollon.

Le cose da fare in Bretagna sono veramente moltissime, anche perché le associazioni si danno molto da fare e organizzano per tutta estate eventi molto belli, feste serali a ritmo di musica bretone, fuochi artificiali sul mare, camminate sul litorale, atelier di cucina Bretone, uscite alla scoperta delle alghe, pesca a piedi, uscite in barca a vela, corsi di fotografia e potrei continuare all’infinito…

DSC_4331

Una menzione speciale la meritano le spiagge, sempre libere (ma quali stabilimenti??) e bellissime, da quelle di sabbia fine a quelle in pietriccio di granito. Attenzione alla marea, fatevi rilasciare gli orari dall’ufficio del turismo, potreste ritrovarvi in spiagga senza mare 😉

ile grande

Per quanto riguarda i luoghi da visitare, il patrimonio Bretone è molto vasto, è una regione che non delude, ogni paesino offre qualcosa di unico.

La Bretagna è nota anche per il suo patrimonio religioso, cattedrali in stile gotico che non possono non attirare l’attenzione e migliaia di chiese e cappelle in granito sparse ovunque, spesso con gli interni rivestiti in legno come gli scafi delle navi.

perros guirec

saint guirec

Da non perdere i Calvari, capolavori di pietra che raffigurano i santi. La religione e le leggende si abbracciano per dare vita a queste opere uniche. Il più spettacolare è quello di Guimiliau, seguito da quelli di St Thégonnec, Pleyben, Plougonven e Tronoën.

Come vi dicevo, i luoghi da visitare sono talmente tanti che avere la macchina è d’obbligo.

bretagna

Vi dirò quali sono i luoghi immancabili secondo me:

  • La Costa di Granito Rosa
  • Cap Frehel
  • Paimpol e l’Isola di Brehat
  • Saint-malo e la vicina Mont Saint-Michel
  • La rada di Brest e gli Aber (qui ci sono i fari più spettacolari)
  • Il golfo del Morbihan e le sue isole magnifiche
  • Carnac e i sui Megaliti, posto mistico e surreale
  • Belle-ile en Mer
  • Pont-Aven, se vi dico Gauguin?
  • Quimper, le sue case a graticcio e i suoi merletti
  • La baia di Douarnenez
  • Lorient, anche per partecipare al Festival Interceltico (dal 4 al 13 agosto 2017)
  • Pointe du Raz, uno spettacolo naturale unico che toglie il fiato
  • La foresta di Broceliande, dove nasce la leggenda di Re Artù

 

Questi sono i luoghi che ho visitato e chi mi sono rimasti nel cuore, ma ho ancora molto da vedere, come ad esempio l’isola di Ouessant e il caraibico arcipelago di Glenan!

Scusate ma… in tutto ciò pensavate che mi fossi dimenticata proprio del cibo?!

Non sia mai! Anche perché la Bretagna non vi lascia a bocca asciutta nemmeno sotto questo punto di vista! Deliziosi dolci (Quattro quarti, Kouign Amann, Far Breton), burro salato (la mia ossessione), biscotti burrosissimi, crepes dolci e galettes salate di grano saraceno, caramello al burro salato, formaggi deliziosi, cirro di mele, pesce fresco, crostacei e molluschi a volontà, oltre che tantissime altre cose deliziose!

Psssst, se volete provare qualche prodotto Bretone, ordinate una di queste Box ;))

quattro quarti bretone

DSC_4047

Spero, con questo post, di aver risposto alle vostre domande, in caso contrario non esitate a scrivermi, sarò molto felice di trasmettervi un po’ del mio amore per la Bretagna…ma forse ci sono già riuscita!

Baci <3

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply Roberta agosto 17, 2016 at 7:38 pm

    Oh cavoli! Mi sono persa tutto il commento che ti avevo scritto grrr. Forse perché non avevo inserito i miei dati…
    Comunque in sintesi. Grazie per questo Cel post. Me lo stampo!
    La Bretagna è in lista da un po’. Ho visto Mont Saint Michel durante il viaggio in Normandia!
    Ti seguo da poco e mi sto guardando pian pianino il tuo blog e il tuo profilo Instagram.
    Mi piaci molto!!
    Roberta (robertaneve)

  • Reply zia Consu agosto 18, 2016 at 2:02 pm

    ..sogno ad occhi aperti..grazie x questo viaggio sensoriale!

  • Reply Chiara agosto 25, 2016 at 10:33 am

    Bel pezzo 😉 io amo i fari, il mare, i biscotti al burro salato ma soprattutto la Francia in tutte le sue sfumature e regioni bellissime ❣

  • Reply Paola settembre 7, 2016 at 11:43 pm

    Con un po’ di ritardo ma eccomi a leggere il post delle tue vacanze!
    Che dire, posti splendidi che non ho mai preso in considerazione per una vacanza estiva, ed invece con i tuoi racconti (#teamsnapchat 😉 ) ho dovuto ricredermi!
    Complimenti! 🙂

    Paola
    http://www.alongcamepaoly.com

    • Reply Beatrice Rebasti settembre 8, 2016 at 8:06 am

      Grazie <3 si, è una meta che può sembrare insolita ma poi si rivela una scelta decisamente azzeccata! Arrivo presto anch'io a leggere di Malta (siamo ritardatarie!!)! Baci

    Leave a Reply