Ricette

Baguettes Tradition

settembre 26, 2013

Sono innamorata di queste Baguettes…modestamente…mi sono venute una meraviglia!

E ho già replicato!! Sono fierissima perchè sono riuscita a riprodurre esattamente quello che volevo, cioè una baguette rustica, croccante fuori e bella alveolata all’interno, saporita ma senza il retrogusto di lievito.

La ricetta può sembrarvi complicata e laboriosa ma una volta capito il meccanismo, tutto verrà da sè.

Certo…ci vuole pazienza…e soprattutto mezza giornata libera, da dedicare solo a loro! Ma volete mettere la soddisfazione??

Una grande parte del merito va alla Farina di Tipo 1, questa meraviglia di cui non sapevo nemmeno l’esistenza…in poche parole si tratta di una farina che è una via di mezzo tra la 0 e quella integrale, diciamo una semi integrale macinata molto fine. Eheheh…la fortuna di avere il mulino sotto casa 😉
Ma la trovate senza problemi al Natura Si! Anzi, trovate anche quella di Tipo 2!

Un’altra parte di merito va attribuita alla lavorazione della pasta…partendo da un impasto molto idratato e quindi appiccicoso, lavorando con le pieghe di rinforzo e rispettando alla lettera i tempi di lievitazione, vi ritroverete con un impasto corposo ma pieno di bolle d’aria, che poi daranno vita ai famosi alveoli.

Non meno importante…la magica teglia forata apposta per le baguettes che ho comprato in Francia, ma che potete acquistare QUI

La ricetta l’ho presa QUI, dove è spiegata perfettamente.

Cosa serve?

Per 3 belle baguettes

500gr di farina Tipo 1
380gr di acqua tiepida
12gr di sale
2 bustine di lievito secco
1 pizzico di zucchero

Come si fanno?

Mescolate la farina con il lievito, lo zucchero e il sale. Trasferite 2/3 della farina nella planetaria con il gancio ad uncino oppure nell’impastatrice. Aggiungete 2/3 dei 380gr di acqua tiepida e cominciate ad impastare a velocità molto bassa, io la n 2, aggiungendo alternativamente la farina e l’acqua che avete tenuto da parte in precedenza. Impastate per 10 minuti sempre a bassa velocità. Aumentate un pochino la velocità e continuate ad impastare per altri 5 minuti.

1) Coprite la ciotola con un canovaccio umido e fate riposare per 20 minuti.

2) Trascorsi i 20 minuti, si passa alle pieghe di rinforzo, che servono a conferire struttura alla pasta.
Iniziate a fare la prima piega di rinforzo come vedete nella foto; infarinate la spianatoia e allargate leggermente la pasta con le dita, piegate in 3 (a portafoglio) verticalmente e poi ancora in 3 orizzontalmente. Girate sottosopra, in modo che la piega di chiusura resti sotto e ponete in una ciotola leggermente infarinata. Coprite con un canovaccio umido e fate riposare 20 minuti.
Ripetete questa operazione 4 volte, rispettando sempre i 20 minuti di riposo tra una piega e l’altra.

3) Dopo la quarta piegatura, eseguitene una quinta e poi fate lievitare 2 ore, sempre coprendo con il canovaccio umido.

4) Trascorse le 2 ore, bisogna fare altre piegature, i “giri”, come quelli della pasta sfoglia;
infarinate la spianatoia e stendete molto delicatamente la pasta con le mani, facendo attenzione a non far esplodere le bolle d’aria che si saranno formate e piegate la pasta in 3 nel senso della lunghezza, da destra a sinistra, a portafoglio (come avete fatto per le pieghe precedenti, ma senza poi piegare anche nell’altro senso).

Coprite con un canovaccio umido e fate riposare 20 minuti.

5) Ripetete questa operazione 3 volte.

6) Alla fine del tempo di riposo del terzo “giro”, dividete la pasta in 3 parti uguali e formate delle sfere, coprite e fate riposare 20 minuti.

7) Trascorsi i 20 minuti, preriscaldate il forno alla massima temperatura, il mio arriva a 230°.

Formate, molto delicatamente, le 3 baguettes e ponetele nella teglia infarinata. Coprite con il canovaccio umido e fate riposare altri 20 minuti.

8) Trascorsi i 20 minuti, con un coltello molto affilato, formate le incisioni tipiche delle baguettes.

Mettete sul fondo del forno un pentolino (senza manico di plastica eh!) pieno d’acqua.

Infornate le baguettes a mezza altezza e fate cuocere 10/15 minuti, poi abbassate la temperatura a 210° e proseguite la cottura per altri 10 minuti.

Durante la cottura, spruzzate più volte le baguettes con un pochino di acqua.

Fate raffreddare completamente prima di…avventarvi come animali su questi pani così accattivanti ;))

You Might Also Like

24 Comments

  • Reply Barbara G settembre 26, 2013 at 12:51 pm

    Mamma mia che fame.. per fortuna ho appena pranzato.. me le immagino farcite.. Devono essere squisite.. complimenti per l'ottimo risultato! 🙂

  • Reply Miss Mou settembre 26, 2013 at 2:31 pm

    Ti sono venute proprio bene, complimenti davvero!

  • Reply consuelo tognetti settembre 26, 2013 at 3:54 pm

    Sono d'accordo che la farina sia fondamentale x la buona riuscita e che x panificare ci voglia pazienza e dedizione ma è anche una bella soddisfazione! Le tue baguettes sono la fine del mondo, bellissime in estetica e ben lievitate. Proverò con la mia pasta madre ^_*
    la zia Consu
    ps: che fortuna avere il mulino sotto casa, non so cosa darei x averlo anch'io..

  • Reply Marlin settembre 26, 2013 at 6:26 pm

    Ciao Beta, grazie di essere passata da me e complimenti per il tuo blog e queste baguette veramente invitanti. Ti seguo molto volentieri. A presto!

  • Reply Giuliana settembre 26, 2013 at 7:19 pm

    ciao Bea, grazie di essere passata! Ti seguirò con piacere, tempo permettendo. Intanto ti faccio i complimenti per il blog e per queste meravigliose baguettes!! A presto..

  • Reply "di cuore" settembre 26, 2013 at 7:20 pm

    proprio oggi ero da natura si 🙁 ecco adesso devo proprio provarci a fare queste piccole meraviglie,
    complimenti sono divine!

  • Reply Cecilia Testa settembre 26, 2013 at 7:38 pm

    Ricetta piaciuta e a breve replicata! Bravissima!

  • Reply Jerry Elena settembre 26, 2013 at 7:50 pm

    Davvero fantastiche, complimenti noi ti seguiamo siamo nei tuoi followers ciaoooooo !!!!!!!!!!!!1

  • Reply Cristina Mazzucco settembre 27, 2013 at 6:35 am

    Favolose!!!!anche io adoro le baquettes!!! e se volessi usare il lievito fresco?

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 27, 2013 at 6:46 am

    Grazie!! Se preferisci il lievito fresco, usane 8gr!! Oppure, in alternativa, io trovo fantastico il lievito madre essiccato, lo trovo al supermercato con la grande S! Ti abbraccio e ti ricordo che domani ci sarà una bellissima novità!! Oggi troverai una piccola anticipazione su Fb!

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 27, 2013 at 6:50 am

    Grazie mille Consu!!! Con la pasta madre di verranno sicuramente fantastiche!!! Vedrai che questa ricetta è LA ricetta!!
    Ti abbraccio, Bea

  • Reply Claudia Bonera settembre 27, 2013 at 2:37 pm

    Ti sono uscite proprio una meraviglia! Mi sembra persino di sentire il profumo di pane appena sfornato in casa mia! Bravissima Bea, un abbraccio
    Claudia

  • Reply Una cucina per Chiama settembre 27, 2013 at 4:13 pm

    Ciao Bea, mi ha fatto molto piacere che hai scoperto il nostro blog e ti sei fatta un bel giro visto che hai riscalzato delle frittelline di anni fa 🙂 Mi ha fatto ancora più piacere scoprire un blog ancora più carino! Delle ricette bellissime e delle foto spettacolari!
    Ti seguo oltre che su blogger, un po' ovunque… twitter, instagram, pinterest, facebook 🙂 mi piacciono i blog social 😉

    Marco di Una cucina per Chiama

  • Reply Monia V settembre 27, 2013 at 9:39 pm

    Ciao Bea, grazie della visita, che contraccambio con piacere!! Queste baguette hanno un aspetto incredibile!!! Complimenti davvero per il tuo bel blog, molto chic e allo stesso tempo di sostanza!!!

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:21 am

    Grazie Marco, troppo gentile 😉 Mi fa davvero piacere che ti piacciano le foto (scattate solo con il mio fedele iphone!), mi diverto un sacco a cercare assi e oggetti ed andare in giardino a creare la "scena"…adesso che inizierà il freddo mi divertirò un po' meno 😛
    Ora vi "followo" anch'io perchè come te adoro i blog social!! A prestissimo! Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:22 am

    Grazie Monia sei molto carina ;)) A prestissimo, Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:23 am

    Grazie a te Giuliana!! A presto e buona domenica, Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:24 am

    Grazie cara Barbara ;)) in effetti erano proprio buone buone!! Merito della ricetta, perchè ho provato altre volte ma….risultato…mmm contestabile! A presto, Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:24 am

    Grazie cara ;)) passa una buona domenica! Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:25 am

    Grazie a te per aver contraccambiato la visita!! Ti auguro una buona domenica, Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:26 am

    Devi devi…tempo ben speso!! Grazie di essere passata e buona domenica! Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:27 am

    Grazie Cecilia!! Se replichi fammi sapere ;)) Buona domenica, Bea

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:28 am

    si si lo so!! Grazie mille!!

  • Reply Beatrice Rebasti settembre 29, 2013 at 10:28 am

    Grazie Claudia!! Ti auguro una buona domenica (qua piove ma comunque…)!!

  • Leave a Reply