Ricette

Cioccolato Mon Amour

giugno 10, 2013


Una base morbida e fragrante su cui si posa una sublime mousse al cioccolato ricoperta da uno strato di cacao pungente…

 Ero abbastanza indecisa su come chiamare questa torta…così non le ho dato un nome vero e proprio…avete suggerimenti??

Fatto sta che questa torta senza nome è davvero delicata e golosa, oltre che essere molto semplice da preparare!

La ricetta l’ho presa qui, CLIC

Cosa serve?

Per la base
220gr di farina
50gr di maizena
70gr di zucchero a velo
125gr di burro
1 uovo e 2 tuorli
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
1/4 di cucchiaino di lievito in polvere

Per la crema
150gr di cioccolato al latte
150gr di cioccolato fondente
300gr di panna liquida
2 uova
60gr di zucchero a velo

Caco in polvere per decorare

Come si fa?

Iniziamo a preparare la base: nella planetaria con la frusta, battete il burro morbido e lo zucchero per 3/4 minuti, aggiungete la vaniglia, il sale, il lievito, l’uovo e i tuorli.
A questo punto sostituite la frusta con il gancio ad uncino ed incorporate la farina e la maizena e continuate a lavorare l’impasto finchè non sarà morbido e compatto.
Avvolgete la pasta con della pellicola trasparente e fate riposare 10 minuti in frigorifero.
Sulla spianatoia infarinata, stendete la pasta ad uno spessore di circa 3mm ed adagiatela in una teglia di 25cm di diametro imburrata.
Coprite con un foglio di carta forno riempito di fagioli secchi e fate cuocere nel forno caldo a 180° per 10 minuti.

Nel frattempo preparate la crema: fate scaldare la panna in un pentolino, aggiungete il cioccolato spezzettato e fatelo sciogliere mescolando di continuo.
Togliete dal fuoco ed aggiungete lo zucchero e le uova, mescolando bene con una frusta.

Togliete la base dal forno e riempitela con la crema.

Abbassate la temperatura a 140° gradi e proseguite la cottura per 20 minuti.

Fate raffreddare completamente e ricoprite con il cacao in polvere.

Io vi consiglio, se non la mangiate subito, di conservarla in frigorifero e tirarla fuori mezz’ora prima di servirla.

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply marifra79 giugno 10, 2013 at 5:49 pm

    Dev'essere di un buono, da fare il prima possibile! Per il nome anch'io direi molto simile alla fondant au chocoalat. Un abbraccio

  • Reply Geillis giugno 10, 2013 at 8:38 pm

    Che meraviglia questa torta, davvero una goduria dei sensi!

  • Reply not-louise giugno 10, 2013 at 8:38 pm

    Je dirais , Amour piquant !
    Quelque soit le nom il sera dégusté très vite , je pense !!!
    Merci pour le partage et bises de Louise

  • Reply Monique Miel E Ricotta giugno 11, 2013 at 8:51 am

    Senza la base sembrerebbe la nostra Fondant au chocoalat..potresti mettere crostata fondant:-) ma poi scusa, lo diceva anche Giulietta: la rosa, senza il suo nome sarebbe comunque sempre una rosa!!

  • Reply Memole giugno 11, 2013 at 8:52 am

    Golosa!!!

  • Leave a Reply