Ricette

Punuahu Malasadas, prelibatezze Hawaiane

maggio 19, 2013
IMG_7201bis

Alla fine del 1800, i Portoghesi che immigrarono alle isole Hawaii per lavorare nelle piantagioni di zucchero, portarono con sè le tradizioni della ricca e varia cultura culinaria Portoghese, e non si dimenticarono certo dei Malasadas!!
Dei dolci fritti e ricoperti di zucchero, leggeri, ariosi e irresistibili…

Ne esistono diverse versioni, riempiti con confetture, crema di maracuja, cocco…io ho optato per la versione classica, però ho deciso di ricoprirne la metà con zucchero al cocco ( l’ho comprato in Francia, ma è del semplicissimo zucchero a cui sono state aggiunte le scaglie di cocco, potete farlo voi e conservarlo in un vaso di vetro, in un paio di settimane sarà ben aromatizzato).
Quasi dimenticavo, la ricetta l’ho trovata qui, CLIC

Siete pronti per un viaggio sensoriale verso queste isole paradisiache?

Partiamo…

Cosa serve?

500gr di farina manitoba
1 cucchiaino di lievito di birra disidratato
3 uova
30ml di acqua
180ml di latte
60ml di panna liquida
55gr di zucchero
1 pizzico di sale
30gr di burro fuso

Olio di semi
Zucchero per guarnire

Come si fanno?

Miscelate la farina con il lievito secco e tenete da parte.
Nella planetaria o con le fruste elettriche, battete le uova finchè non diventano chiare e spumose. Aggiungete l’acqua, il latte e la panna e continuate a mescolare aggiungendo poco a poco lo zucchero e il sale.

Con un cucchiaio di legno o nella planetaria con il gancio a uncino (se non avete voglia di avere i crampi ad un braccio…) incorporate la farina in 3 volte, facendola assorbire bene ad ogni passaggio.
Continuate a mescolare per qualche minuto per donare corpo all’impasto, poi aggiungete il burro fuso e mescolate ancora per qualche minuto.

Trasferite l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata ed impastate finchè la superficie non sarà perfettamente liscia. Se la pasta dovesse risultare troppo molle, nel mio caso si, aggiungete altra farina.

Formate una palla e mettetela in una ciotola infarinata, coprite e fate lievitare nel forno spento ma con la luce accesa per 2 ore o finchè non raddoppia di volume.

Infarinate la spianatoia e rovesciateci la pasta, infarinatela un po’ anche sopra e stendetela con il mattarello fino ad una dimensione di circa 25cm per lato.

Coprite con un canovaccio e fate lievitare 1 ora.

Scaldate abbondante olio di semi in una casseruola dai bordi alti.

Con una rotella per la pizza, tagliate la pasta in 25 quadrati di 5 cm l’uno e friggetene 4/5 per volta nell’olio ben caldo, bastano 30 secondi per lato.
Scolateli su della carta assorbente e rotolateli immediatamente nello zucchero.

Serviti caldi sono una favola…la prossima volta li siringherò con della Nutella…di sicuro…

I bambini (e non solo!) vi adoreranno!

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply serena maggio 19, 2013 at 7:07 pm

    ma come ho fatto a non scopriti prima? Le tue ricette il tuo blo… tutto meraviglioso. Mi segno volentieri tra i tuoi lettori! Torno presto a trovarti!

  • Reply Sara Di Carlo maggio 20, 2013 at 7:11 pm

    Sembrano deliziosi 🙂
    Dei dolcetti invitanti 🙂

  • Leave a Reply