Ricette

Whoopie Pies!

marzo 12, 2013
whoopie

Un dolce Amish nato nei primi del 1900, si dice che in America stia scalzando i suoi famosi cugini Cupcakes!!

I Whoopies sono dei sandwich soffici ripieni dello stesso frosting che normalmente decora la parte superiore dei tanto amati cupcakes.

Ma che nome è Whoopie?? Ve lo dico io, “Whoopie!” è stata l’esclamazione dei bambini quando hanno visto per la prima volta questi dolci!

Io vi propongo i Whoopies al cioccolato, con la perfetta ricetta di Anemone tratta dal sito Joyofbaking.


Cosa serve?

230gr di farina 00
75gr di cacao amaro
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
1 pizzico di sale
170gr di burro morbido
150gr di zucchero
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
60ml di latte
120ml di acqua tiepida

Per la Buttercream

60gr di burro morbido
120gr di zucchero a velo
1 cucchiaio di latte aromatizzato alla vaniglia

Come si fanno?

In una ciotola miscelate farina, cacao, lievito e sale; mettete da parte.

In un’altra ciotolina mescolate il latte all’acqua e tenete da parte.

Nella ciotola della planetaria battete a crema il burro già morbido e lo zucchero. Aggiungete l’uovo e la vaniglia e continuate a mescolare per bene.
Ora dovete incorporare, alternandoli, il composto secco e quello liquido, facendo incorporare bene gli ingredienti ad ogni aggiunta.
Rivestite una placca con della carta da forno e aiutandoci con 2 cucchiai, formate delle palline di circa 5 cm di diametro, facendo attenzione a non disporle troppo vicine tra loro.

Cuocere nel forno caldo a 180° per 15 minuti.

Nel frattempo preparate il frosting; battete il burro morbido ed aggiungete poco per volta lo zucchero a velo setacciato ed il latte alla vaniglia. La crema deve risultare liscia.

Sfornate i Whoopies e fateli raffreddare su una gratella.
Quando saranno completamente freddi, spalmatene una metà con la buttercream e chiudete con l’altra metà.

E adesso ditemi cosa ne pensate….per me vincono comunque i cupcakes ;))

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply Cristina D. marzo 12, 2013 at 11:26 am

    Non conoscevo l'origine di questi dolci, grazie per averla raccontata. Non li ho neanche mai mangiati: mi sa che devo rimediare !

  • Reply Beatrice rebasti marzo 12, 2013 at 6:48 pm

    Grazie a te di averla letta;))) sisisisisi devi rimediare assolutamente!!!!!!!

  • Reply Cristian Mazzucco marzo 13, 2013 at 5:42 pm

    Ma lo sai che devo rimediare anche io?non li ho mai fatti ho copiato la tua ricetta li farò sicuramente complimenti è spiegata veramente bene ciao cristina

  • Reply Stefania Archetti marzo 14, 2013 at 12:01 pm

    complimentiiiiiiii ma c'è da perdersi nel tuo blog, quante cose invitanti, non so come ci sono arrivata ma di sicuro non me ne andrò tanto presto 😛 ciao

  • Reply Beatrice rebasti marzo 14, 2013 at 12:27 pm

    Ma grazie!!! Mi fa tanto tanto piacere ;D

  • Reply Beatrice rebasti marzo 14, 2013 at 12:29 pm

    Grazie mille, sei sempre tanto carina ;))

  • Leave a Reply