Lievitati dolci e salati Ricette

Trecce Sfogliate

gennaio 27, 2013

Ho consacrato tutta la mia giornata alla cucina…ho iniziato facendo il burro, che poi mi sarebbe servito per fare le trecce sfogliate…

Poi ho fatto ancora dei ventagli con la sfoglia avanzata dell’altro giorno…
E poi via…sono partita con la preparazione di queste deliziose, succulente e bellissime Trecce Sfogliate.
Era un po’ che volevo cimentarmi in questa ricetta ma non trovavo mai il tempo!
Finalmente oggi avevo tutta la giornata a disposizione….ed è valsa davvero la pena di trovare il tempo perchè queste Trecce sono l’apoteosi della bontà…tiepide sono una favola ma anche fredde conservano tutta la loro fragranza.
Merci Merci a “La Popotte de Manue” per aver condiviso questa deliziosa ricetta!!
Queste Trecce, che in realtà si chiamano Craquelins, sono fatte di pasta sfogliata lievitata e sono tipiche del Nord della Francia.
La ricetta di Manue è estremamente semplice e di sicura riuscita!
Bisogna però armarsi di pazienza perchè necessitano di due lievitazioni e bisogna soprattutto rispettare i tempi di riposo della sfoglia.
Cosa serve?
PER 3 BELLE TRECCE
450gr di farina
20gr di lievito di birra fresco o 10 di quello secco
10gr di sale
60gr di zucchero
260ml di latte
15gr di burro salato
150gr di burro salato per sfogliare la pasta
50gr di zucchero
50ml di acqua
Come si fa?
Nella planetaria, mettete in quest’ordine:
sale, farina, zucchero, il lievito sciolto in poco latte tiepido, 15gr di burro a pezzetti e il restante latte sempre tiepido.
Fate partire l’impastatrice con il gancio ad uncino ed impastate finchè la pasta non si stacca dai bordi della ciotola.
Coprite e lasciate lievitare 1 ora in un luogo caldo e senza correnti d’aria (io l’ho messa nel forno a 30°).
Una volta che la pasta è raddoppiata di volume, tiratela a forma di quadrato.
Prendete i 150gr di burro freddo e mettetelo tra 2 fogli di pellicola da cucina e battetelo con il mattarello fino ad uno spessore di 1/2 cm.
Ponete il burro al centro della pasta e ripiegate i due lati a portafoglio.
Coprite con della pellicola e mettete in frigorifero per 30 minuti.
Tirate fuori la pasta dal frigorifero e tiratela a rettangolo, cercate di farlo regolare, e richiudete a portafoglio in modo da ottenere una piegatura a 3.
Coprite la pasta con la pellicola e mettetela in frigo per 15 minuti.
Ripetete questa operazione 3 volte avendo cura, dopo ogni piegatura, di mettere la pasta in frigo per 15 minuti.
Quando la sfoglia è pronta e ha riposato un’ultima volta in frigorifero, tiratela a forma di un quadrato di circa 27cm
Ora dividetela in 9 strisce di 3 cm l’una e formate 3 trecce.
Disponete le trecce su una placca ricoperta di carta da forno, coprite con la pellicola e fate lievitare nel forno chiuso per 1 ora e 30.
Preriscaldate il forno a 220° e quando è caldo abbassate a 180° e infornate le trecce.
Cuocete per 15-20 minuti controllando la cottura.
Mentre le vostre belle trecce cuociono, in un pentolino, preparate uno sciroppo con 50ml di acqua e 50 gr di zucchero, spegnendo il fuoco appena lo sciroppo giunge a bollore.
Appena le trecce sono pronte, tiratele fuori dal forno e con un pennello spennellatele immediatamente con lo sciroppo.
Ora non vi resta che farle intiepidire…preparare un buon tè e gustarvele…un morso dopo l’altro!

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply miguel58 marzo 4, 2013 at 3:42 pm

    SE VE DELICIOSO
    SALUDOS DESDE EL PERU
    MIGUEL

  • Reply Creme de Cassis marzo 4, 2013 at 3:43 pm

    Gracias Miguel ;)))

  • Reply Tantocaruccia marzo 11, 2013 at 5:35 pm

    Grazie mille del tuo contributo cara, una treccia davvero interessante e preparata a regola d'arte:) ti aggiungo prestissimo!

  • Reply Bea Rebasti marzo 11, 2013 at 5:38 pm

    Grazie a te ;)) e buon lavoro!!

  • Leave a Reply